Il mio spuntino in Norvegia ha solo un nome: Knekkebrød!

Ben trovati!
Stavo pensando a che post nuovo fare….e lo facevo mentre sgranocchiavo qualcosa che la mi ragazza aveva preparato.
Pensavo e ripensavo….Salmone? Cappesante? Agnello con salsa al vino rosso? Le idee in testa si avvicendavano a velocità inimmaginabile…quando finito lo spuntino dico alla mia donna: “Micia mi faresti un altro knek……..?”. Non ho terminato neanche la frase…e sapevo già di cosa avrei parlato nel prossimo post: I Knekkebrød.
In poche parole i Knekkebrød sono dei Crackers  fatti non di sola farina, anzi la sua percentuale è molto bassa, ma bensì da semi…per la precisione da tutti i semi che volete.

Come al solito non darò dosi…io son uno che va molto ad occhio e mi piace far le cose cosi, ma per rendervi la vita facile ho fatto delle fantastiche fotine che vi daranno un’idea delle proporzioni.

Ingredienti

  • Semi di Chia
  • Semi di Girasole
  • Semi di Lino
  • Avena (quella per fare il porridge)
  • 3 cucchiai di farina integrale
  • acqua
  • sale
  • pepe

Come potete vedere dalle foto : Avena Lino e Girasole son praticamente 1:1:1 , i semi di Chia son circa metà porzione e di farina integrale solamente 3 cucchiai grandi.

Per quanto riguarda l’acqua , una volta miscelati tutti gli ingredienti secchi iniziate aggiungetela lentamente e mescolate, l’impasto deve essere molliccio ma non liquido (vedi foto)

Continuate a mescolare energicamente aggiungendo un cucchiaino di sale e un po di pepe (opzionale) in maniera da far amalgamare tutto perfettamente.
Una volta ottenuto l’impasto come da foto, stendetelo su una teglia, ricordandovi di usare la carta forno, come da foto:

Come vedete, sulla teglia, l’impasto deve essere steso molto sottile.

 

OK!!!!Ci siamo!!
Infornate la teglia a forno preriscaldato a 180 C e dopo 10 minuti tiratela fuori e proporzionate i vostri Knekkebrød con l’aiuto di un taglia pizza (vedi foto)

Fatto ciò, mettete di nuovo la teglia in forno ed aspettate 30 minuti…..
Importantissimo: controllate il forno spesso perché se non avete steso l’impasto bene ci vorrà più o meno tempo.
Se avete fatto un buon lavoro in 30 minuti i Knekkebrød risulteranno duri al tatto, quindi potrete spegnere il forno e lasciar riposare il tutto all’interno lasciando lo sportello aperto.

Il Risultato? Eccolo!!!!

I norvegesi vanno proprio matti per questo tipo di Crackers al punto tale da farne svariati tipi. L’unico problema? Qui in Norvegia costano un occhio della testa. Si parla di quasi 4 euro per 10 knekkebrød, con una spesa di poco superiore riesco a farne anche 40…ma per gli autoctoni è sempre più facile comprare!!
Potete degustare questi Crackers molto Healty con tutto, dal dolce al salato, dal burro con la marmellata al formaggio con la maionese, dal paté di fegato a quello di pesce (salatissimo) insomma ci si può sbizzarrire come si vuole…io personalmente li adoro cosi:

Knekkebrød

Si avete visto bene!!! Ho messo anche le Cipolline Sottaceto!!!!

Buon spuntino!!!!
Stay Heavy and Hungry!!!!!!

Leave a Reply

10 commenti su “Il mio spuntino in Norvegia ha solo un nome: Knekkebrød!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: